Museo dell'Aviazione di Pearl Harbor



Per molti visitatori, Oahu evoca immagini di Mai Tai, tramonti spettacolari e spiagge sabbiose. Tuttavia, è anche sede di uno dei siti più iconici e storici d'America, Pearl Harbor. E questo ospita il Pacific Aviation Museum Pearl Harbor. Come "campo di battaglia dell'aviazione americana", il museo offre una straordinaria narrazione visiva del ruolo dell'aviazione nella storia del Pacifico. Non sorprende che TripAdvisor® lo definisca "Una delle 10 migliori attrazioni aeronautiche d'America".



Il museo ospita due hangar dell'era della seconda guerra mondiale, sopravvissuti all'attacco del 7 dicembre 1941 a Pearl Harbor e alla Ford Island Control Tower. Gli hangar e l'asfalto circostante portano ancora le cicatrici dell'attacco sotto forma di fori di proiettili, segni di strafe e crateri di bombe.



Mentre entri negli hangar, attraversi la soglia del tempo e entri nelle pagine della storia. Il primo è un breve film introduttivo nel teatro da 200 posti che dà il tono ai ricordi dei sopravvissuti che raccontano il giorno dell'attacco giapponese. Quindi, è sull'aereo d'epoca.



Con 48 velivoli in mostra, tra cui Curtiss P-40 Warhawk e la sua nemesi immediatamente riconoscibili, il Mitsubishi Zero, il biplano Stearman del 1942 pilotato dal presidente George H.W. Bush e i resti del "Ni'ihau Zero", che si schiantò sull'Isola Ni'ihau dopo l'attacco di Pearl Harbor. Tra gli altri velivoli in mostra ci sono alcuni dei velivoli militari più iconici dell'aviazione, come il B-17 "Swamp Ghost" Flying Fortress, F-15 Eagle e AH-1 Cobra. Dagli aerei a elica ai jet della guerra di Corea e della guerra del Vietnam, il museo offre una cronologia visiva avvincente della storia dell'aviazione poiché i progressi hanno portato a un velivolo sempre più veloce e mortale.



Mentre i racconti dei combattimenti aerei della seconda guerra mondiale potrebbero catturare la maggiore attenzione, l'aviazione civile ha anche la sua quota di pietre miliari storiche nella storia dell'aviazione del Pacifico. Inoltre, sono esposti reperti che illustrano gli storici voli transpacifici della Pan American Airlines in un'epoca in cui il trasporto aereo era considerato un lusso. Da non perdere è la mostra fotografica che cattura il leggendario aviatore femminile Amelia Earhart trascorso nelle Hawaii.



Per quanto impressionanti possano essere gli aerei, ciò che distingue il museo è la sua attenzione a raccontare il lato umano degli eventi significativi dell'aviazione. Per questo, il Museo gestisce una serie di tour guidati da docenti per migliorare la tua esperienza di visita. Molti dei docenti sono veterani dell'aviazione in pensione con una conoscenza diretta degli aerei in mostra, quindi puoi solo immaginare quali aneddoti personali ti insegneranno mentre ti fai strada durante il tour.



Dopo aver preso tutti gli oggetti esposti al Museo, puoi abbandonare le tue fantasie da aviatore salendo nell'abitacolo del simulatore di volo da combattimento del Museo e cercando di diventare un asso. E se tutto ciò crea appetito, il miglior cibo di Ford Island viene servito al Laniakea Café, situato proprio nel Museo. Accanto al Café è il negozio del museo dove è possibile fare scorta di cimeli, subito dopo aver riempito la pancia. Per prenotare il tuo tour, visita



13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti