Isola Maui



Oggi, il nostro viaggio nelle isole hawaiane ci porta sull'isola di Maui, che, con la sua superficie di 1883 kmq, è la seconda per grandezza dell’arcipelago.

L’isola di Maui è un vero paradiso, capace di soddisfare un po’ tutti i gusti, grazie alle sue bellezze naturali e paesaggistiche, che vanno dal cratere di Haleakala alle bellissime spiagge, famose per la pratica di surf e windsurf, ma anche ai sui resort di lusso e ai suoi centri abitati, che offrono occasioni di svago, vita mondana e relax.



Tra le Hawaii, Maui deve il suo nome ad una leggenda, che vede protagonista Hawaiiloa, un navigatore polinesiano a cui è attribuita la scoperta delle isole hawaiane: l’antico nome dell’isola Mauiera Ihikapalaumaewa, ma fu ribattezzata da Hawaiiloa con il nome di suo figlio, il quale, a sua volta, portava il nome del semidio Maui.

Oggi, è chiamata anche “Valley Island”, a causa delle tante valli presenti tra i due vulcani presenti sull’isola.



Gli antichi hawaiani erano un popolo privo di scrittura, che ha tramandato la propria storia attraverso canti e leggende, in quasi 100 generazioni di preti kahuna.

Culla della storia e della civiltà hawaiane è Hana, dove sono nati imperi e si sono combattute numerose battaglie, per il governo di Maui e per la conquista dell’intera catena delle Hawaii.

Hana fu invasa dai reali di Big Island e le leggende narrano che proprio da qui i re di Maui e di Big Island cercarono di governare l’isola.



La storia antica delle Hawaii è stata ricavata per la maggior parte dai racconti dei primi capitani.

Nel 1800, i missionari presenti sull’isola costruirono la prima scuola, la Lahainaluna Seminary School, aiutarono a tradurre la lingua madre e nel 1834 iniziarono a stampare il primo giornale in lingua locale.



Il primo esploratore europeo a vedere Maui fu il capitano James Cook, precisamente il 26 novembre 1778, quando ancorò le sue due navi a largo della costa di Kahului, ma senza toccare terra. Una volta salpato verso la costa nordovest, fu avvicinato da una canoa reale a doppio scafo, con a bordo il re dell’isola delle Hawaii, Kalaniopu’u, e suo nipote, Kamehameha, il quale si dimostrò molto interessato alle armi occidentali.



Entro il 1810, il primo re Kamehameha aveva il controllo di tutte le isole hawaiane, dando inizio ad un periodo di pace, ormai dimenticata durante i circa 100 anni di guerra tra le isole.





24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti